Hasta Siempre Quini

Hasta siempre Quini
Fino sempre Quni! Foto: Marca.com

Ultimo aggiornamento 28 February, 2018 por Alberto Lopis

Quando si inizia a scrivere queste righe, Penso che il mondo del calcio non è a conoscenza di ciò che la perdita di Enrique Castro Quini. Giovane praticamente non sapere che stiamo parlando o hanno qualche riferimento ereditato dai loro genitori. Ma è che "Brujo", come era soprannominato, Ha trascorso la maggior parte della sua carriera ad eccezione 4 le stagioni, en el Real Sporting de Gijón, e che purtroppo o vendere, o venduti.

Per coloro che non sanno di lui a spiegare che si adatta Lo spagnolo è stato uno dei migliori centravanti in questo paese. Molto pochi giocatori possono dimostrare 5 trofei Pichichi nel campionato spagnolo (solo Di Stéfano, Hugo Sanchez e 6 Zarra) e due nella seconda divisione, e che giocare la maggior parte della sua carriera a Sporting Gijon, anche se al momento ha avuto anni gloriosi, era ancora un club modesto. Passando attraverso la selezione ha poco rispetto alla sua fase club di successo. E 'stato sempre relegato in secondo piano, dalla panchina, giocare fuori posizione, pur essendo un goleador, come il giorno nelle sue parole è stata dedicata esclusivamente a segnare Beckenbauer per evitare palla fuori. I giocatori di livello o di meno che il meglio, Non erano superiori a lui, Hanno giocato più e più volte di fronte a lui, con l'unica giustificazione di appartenere a squadre più "pedigree" del calcio.

E tra l'aggressività irlandese George Best sullo zigomo sinistro quasi rimosso il suo calcio, oltre al sequestro di molto parlato quando era giocatore del FC Barcelona. La verità è che la vita non è trattata bene a buon Quini. Ho dovuto guardare come il suo fratello, il leggendario portiere del Castro, È morto in una spiaggia della Cantabria annegato mentre cercava di salvare la vita di due bambini. cancro alla gola che ha dovuto sconfiggere poi attraversato. nonostante tutto, sempre un sorriso sul suo volto.

Siamo abituati a topiche quando una persona muore, ma in questo caso non ci sono argomenti che vale la pena. Es cierto, quella era un'altra epoca. Non ci sono state primedonne, non c'erano contratti multimilionari come sono ora gestiti, dove i giocatori diventano superiore agli altri esseri ai megadeals firma stessa velocità. Era un currantes calcio, de barrizales, le persone che hanno consultato come se fosse fatta di materiale più robusto, essi dovrebbero avere qualcosa di rotto da perdere la prossima partita. e Quini, Lui sta tirando le pareti con tale Maradona, Non si ha allontanato dalla gente comune di una virgola. Una stretta connazionale, umile e abbondante. Qualcuno che è stato sorpreso dalla vicinanza, qualcuno che sembrava venire menzogna da dove proviene, perché in fondo, Non è mai stato estraneo alle loro origini. E 'stato uno dei pochi che non ha cambiato il calcio e il successo, perché il calcio appartiene al popolo e persone, come il proprio Quini. Bon voyage, stregone.

Miguel Mandías

Tra le cose meno importanti della vita, Il calcio è il più importante. Puoi seguire su @Mandifutbol
errore: Il contenuto è protetto !!